Utilizzo locali parrocchiali

Arcidiocesi di Torino – UP40
PARROCCHIE DI BEINASCO
– S. Giacomo Apostolo
– S. Anna (Borgaretto)
– Gesù Maestro (Fornaci)

Parrocchia S. Anna – Borgaretto
Oratorio S. Giovanni Paolo II
Via Martire della Libertà, 4

Regolamento utilizzo locali oratorio

 

1) La richiesta per l’uso dei locali si può presentare con al massimo 30 giorni di anticipo.

2) Il richiedente, sempre maggiorenne, si assume la responsabilità e garantisce per tutta la durata della festa la sua presenza in oratorio al fine di vigilare sulla sicurezza ed il buon comportamento dei partecipanti alla festa.

3) Qualora vi siano da riconoscere i diritti d’autore (es. per la musica …), è a carico del richiedente il pagamento della tassa; le chiavi, con l’autorizzazione all’uso dei locali, si rilasciano soltanto dietro presentazione del permesso di esecuzione emesso dall’ufficio SIAE di zona.

4) Il richiedente riordina i locali utilizzati (risistemare tavoli e sedie, pulire i pavimenti, lavare i servizi igienici) prima di lasciarli.

5) É d’obbligo raccogliere e portare via i rifiuti prodotti, provvedendo da sé allo smaltimento dei medesimi.

6) In tutti i locali e nei cortili esterni è severamente vietato fumare.

7) Non rientra nel novero dei locali a disposizione la cucina interna.

8) Il sabato pomeriggio, quando è in concomitanza con “Oratorio del sabato” per le classi “elementari”, non viene concesso l’uso dei locali per feste di compleanno private; è possibile contattare un responsabile delle attività di oratorio per poter festeggiare il compleanno all’interno dell’attività collettiva.

9) È richiesto il versamento di una caparra di 20 €, restituita a fine evento, che però viene trattenuta, a copertura totale o a titolo di anticipo, nel caso di danni alle strutture o ai materiali presenti in oratorio.

10) Per l’utilizzo dei locali (riscaldamento, luce, …), è richiesta una offerta da concordare.

Aggiunte specifiche per assemblee condominiali

• Non è possibile pianificare le prenotazioni (ad es. per un intero anno).

• Come per le feste, è fatto obbligo di lasciare in ordine i locali a fine assemblea.

• Al versamento dell’offerta concordata si deve aggiungere anche una caparra di 20 €, restituita a fine evento o a fine anno, che però può essere trattenuta nel caso in cui non sia stato rispettato quanto stabilito in questo regolamento.

Nota temporanea relativa alla situazione Covid-19

• Ferme restando tutte le norme finora in vigore in merito all’utilizzo delle strutture ecclesiali da parte di soggetti terzi, nel rispetto delle normative di legge (mascherina, distanziamento, igienizzazione) la certificazione verde sarà obbligatoria secondo le disposizioni legislative in materia, in particolare la Legge del 16 settembre 2021, n. 126, che converte in legge, con modificazioni, del decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche.
• Si ricorda che il controllo della certificazione spetta agli organizzatori dell’attività, ovvero al richiedente dei locali.

 

 Riferimenti e prenotazioni
La referente per la prenotazione delle sale è Chiara;
si può effettuare la richiesta inviando un messaggio
al numero 345.97.89.378